il-gioco-del-poker

Negli ultimi anni è nato il tormentone del poker e possiamo affermare con certezza che il più praticato è sicuramente il Texas Hold’em, in quanto ha spopolato in tutto il mondo soprattutto grazie all’online.

Il gioco originale, però, è il poker classico a cinque carte, nato in America intorno al 1700, mentre tutti gli altri tipi, genericamente indicati con il nome di “telesine”, possono essere considerati delle varianti. Tra queste ci sono il Texas (il più praticato), l’ Omaha, l’Horse ecc…

In tutti questi giochi il valore delle carte e delle combinazioni è lo stesso:

–          2 carte uguali formano una coppia

–          2 coppie di carte uguali formano la doppia coppia

–          3 carte uguali danno il tris

–          5 carte in ordine numerico formano la scala (A, K, Q, J, 10)

–          Un tris + una coppia formano il full

–          5 carte dello stesso seme formano il colore

–          4 carte uguali fanno il poker

–          5 carte dello stesso seme e in scala formano la scala reale

L’ordine in cui sono stati indicati i punteggi corrisponde all’ordine crescente dei valori delle varie mani. L’unica differenza tra il poker classico e le telesine è tra il full e il colore.

Nel poker a cinque carte, infatti, il full viene battuto dal colore, mentre nelle telesine il full batte il colore.

Questo si verifica perché il poker a cinque carte si gioca a 32 carte che vanno dall’asso all’otto (considerando l’asso la prima carta per valore, seguita da K, Q, J, 10, 9 e 8), mentre le telesine si giocano con un normalissimo mazzo da scala 40, escludendo i 2 jolly, quindi con 52 carte.

Per questa diversità numerica di carte cambiano i valori del full e del colore, in quanto con 32 carte è più probabile fare un full, mentre con 52 è più probabile ottenere un colore.