Ruletka - Kasyno - Hazard

Gli italiani sono spesso considerati un popolo di giocatori: l’italica popolazione ha da sempre flirtato con lotterie e affini, dimostrando un certo gusto per questo tipo di intrattenimento. Con il boom di internet e della tecnologia, giocare non è mai stato cosi semplice e anche i più scaramantici e amanti della “smorfia” hanno abbandonato i propri rituali per dedicarsi al gioco online.

Tra le tendenze di questo periodo c’è sicuramente il gioco della roulette, oramai disponibile anche in versione online e in grado di procurare lo stesso brivido che si prova al casinò direttamente dal divano di casa propria. Sono in molti gli amanti di questo tipo di gioco, anche grazie alla suspense generata dalla pallina che danza tra le caselle rosse e nere. Nonostante sia spesso considerato come un gioco in cui l’abilità ha un valore relativo, è comunque bene avere un quadro chiaro delle regole e dei diversi tipi di puntata che si possono effettuare quando ci si cimenta con la roulette.

roulette-online-FOTO-1

Quando ci si trova seduti al tavolo virtuale vengono assegnate delle chip che corrispondono al denaro reale che si vuole investire nella sessione di gioco. Una volta impostato questo parametro, l’utente avrà la possibilità di piazzare le proprie puntate sulla roulette. Nel gioco all’europea, il disco è diviso in 37 sezioni numerate dallo 0 al 36: il numero 0 è indicato col colore verde, unica variante rispetto al normale alternarsi di rosso e nero delle altre caselle.

Una volta presa confidenza con la struttura della roulette, si può approfondire il discorso sulle puntate, che possono essere effettuate sul singolo numero o su un gruppo di numeri. A seconda della tipologia, le puntate prendono il nome di interne ed esterne: le puntate interne sono quelle che avvengono sui numeri singoli o su gruppi di numeri adiacenti sul tabellone delle puntate, fino a un massimo di sei numeri giocati contemporaneamente. A seconda di quanti numeri si giocano, il nome della puntata cambia: un solo numero prende il nome di Pieno e viene pagato 35 volte la posta, una coppia di numeri si chiama Cavallo e frutta 17 volte la giocata. La Terzina, come dice il nome stesso, è una puntata su tre numeri che frutta 11 volte la posta. Seguno poi il Carré, ovvero una giocata da 4 numeri che vale 8 volte l’imposto scommesso e la Sestina, cioè la giocata massima da 6 numeri che viene pagata 5 volte la posta.

foto-2

Si parla invece di puntate esterne per altri gruppi di numeri, divisi secondo diversi criteri: si può giocare sul Rosso o Nero, ovvero tutti i 18 numeri del colore prescelto, con un payout che raddoppia l’importo giocato, esattamente come nel caso di Pari o Dispari, e Alto (19-36) o Basso (1-18). Viene pagata per tre volte la puntata nel caso in cui si riesca a piazzare una scommessa vincente sulla Dozzina (1-12, 13-24, 25-36) o sulla Colonna (1ª colonna, 2ª colonna o 3ª colonna del tabellone delle puntate). È possibile anche giocare combinazioni di queste puntate, per aumentare le proprie possibilità di far coincidere la propria puntata con la casella sulla quale si poggerà la pallina.

Oltre alle puntate standard di cui vi abbiamo parlato, esistono poi quattro tipi di puntate speciali, che si piazzano sull’ “ovale”, ovvero la zona del tavolo che rappresenta l’ordine in cui appaiono i numeri sulla roulette. Grazie a questi tipi di puntata, che hanno mantenuto l’appellativo francese, si possono formare nuove combinazioni di numeri da giocare contemporaneamente e le giocate prendono i nomi di “Voisins du Zero”, “Tiers du Cylindre”, “Orphelins en Plein” e “Zero”.

Adesso che sapete tutto sulla roulette potrete giocare più consapevolmente, senza in rischio di fare qualche puntata indesiderata.